uomo saldatore
donna con cuffie
cavi elettrici

Una breve guida utile per capire come potersi approcciare alla sicurezza in ambito lavorativo e gestirla al meglio. 

La Maggioranza dei corsi, delle certificazioni e dei webinar ha come tema centrale quello della sicurezza. Ma cosa si intende per sicurezza e come si può imparare a gestire questo tema?

La sicurezza, in ambito lavorativo, deve essere un obiettivo: il safety management ricerca le proprie prospettive di lavoro e miglioramento nell’interiorizzazione del concetto di sicurezza come valore condiviso da parte di tutti coloro che costituiscono un’organizzazione.

Come ci si può approcciare nella maniera corretta alla sicurezza?

E’ necessario in primis conoscere la propria organizzazione, avere chiaro quali siano le caratteristiche principali anche e soprattutto a livello “pratico” e avere contezza di quale sia il relativo grado di rischio.

In funzione del grado dell’entità del sistema di gestione adottato, potrebbe essere utile considerare:

  • gli indicatori di performance della gestione della sicurezza (il numero di eventi infortunistici e incidentali,
  • il numero di segnalazioni ricevute dai lavoratori (near misses, incidenti, segnalazioni di condizioni non sicure);
  • i metodi e i criteri di classificazione degli eventi e la presenza di specialisti incaricati di occuparsi dei diversi ambiti (sicurezza occupazionale, sicurezza di processo, ecc.);
  • il numero e la qualità delle verifiche di ambienti e processi svolte;
  • il numero e la qualità delle behavioral safety visit svolte dai manager;
  • il numero di behavioral safety visit svolte dal top management;
  • le iniziative e i progetti svolti in ambito HSE per migliorare condizioni di lavoro e processi;
  • le modalità di gestione dei fornitori (identificazione e qualifica dei fornitori critici, audit presso fornitori, gestione e seguito delle non conformità, ecc.);
  • il processo di formazione e qualifica dei lavoratori;
  • gli output delle verifiche interne e di terza parte;
  • i metodi di comunicazione nell’ambito dell’organizzazione;
  • il coinvolgimento e la partecipazione dei lavoratori nella gestione della sicurezza
valutazione

 

Dopo aver effettuato questa analisi, l’idea di quello che è necessario fare dovrebbe essere più chiara. Questi fattori, infatti, sono fondamentali per valutare il livello di sicurezza della propria azienda e quanto incida sulla propria organizzazione.

Così si potrà meglio inquadrare il contesto, e identificare le priorità e i margini di azione, si potrà meglio programmare attività e iniziative allocando le risorse disponibili facendo della cultura della sicurezza uno strumento che si rafforza man mano che viene usato.