elementi della formazione

Che cos’è la formazione?

La formazione è un processo di trasformazione che permette alle persone di rafforzare, rinnovare e aggiornare le loro competenze. Nel clima attuale, caratterizzato da mutamenti e trasformazioni continue, le competenze dei dipendenti, soprattutto riguardo le relazioni con l’ambiente e gli stakeholders, segnano il confine tra organizzazione di successo e non. Conseguentemente, è  importante per un’ azienda investire in programmi formativi che accrescano le competenze dei loro dipendenti e che contribuiscano ad innescare processi che ne generino di nuove.

Tipologie di processi formativi.

I processi formativi possono generare una trasformazione, più o meno profonda, nei dipendenti che decidono di parteciparvi attivamente. In altre parole possono avere l’obbiettivo di generare o rafforzare due tipi di competenze:

  • general skills: ovvero quelle competenze spendibili in qualsiasi azienda o contesto organizzativo;
  • job-specific skills: ovvero quelle competenze specifiche di un dato lavoro o contesto organizzativo che perderebbero valore se spese altrove.

Tipico dell’acquisizione delle job-specific skills è il processo di addestramento, il quale si pone obbiettivi esecutivi e di breve periodo. La formazione vera e propria caratterizza l’acquisizione delle general skills perché ha l’obiettivo di rendere la persona in grado di fronteggiare situazioni inaspettate e risolvere problemi sconosciuti.

Qual è il punto di partenza?

Per effettuare con successo un percorso di formazione, dobbiamo conoscere i bisogni formativi dei nostri dipendenti. È quindi importante effettuare un’analisi dei fabbisogni formativi per avere una formazione di qualità. Si può procedere in tre modi:

  • individuare il gap tra lo stato di competenze attualmente possedute dai nostri dipendenti e il livello di competenza che vorremmo loro raggiungessero.
  • presupporre che i bisogni formativi siano legati al contesto organizzativo e quindi bisogna individuare i bisogni formativi dell’azienda in base agli obiettivi che essa vuole raggiungere.
  • considerare sia i bisogni della forza lavoro che quelli dell’organizzazione e farli confluire in un piano che riesca a soddisfare le esigenze di entrambi.

Tra i tre metodi, l’ultimo sembrerebbe esse quello più completo.

Chi può guidarti in questo processo?

Per nessuna azienda è facile, soprattutto se non si è mai approcciata a questo mondo, mettere su un progetto formativo. È proprio per questo che esistono aziende come la nostra. Noi siamo qui proprio per accompagnare le aziende nei loro percorsi formativi, dall’analisi dei bisogni, alla progettazione, all’esecuzione e attuazione del piano. Fare formazione non è un gioco da ragazzi, per questo è bene affidarsi a professionisti del settore!

Vuoi saperne di più? Visita la nostra pagina dedicata!

 

Iscriviti alla newsletter e seguici sui social per non perdere il prossimo articolo!