Che cos’è lo smart working?

smart working

Lo Smart Working, ai sensi della legge 81 del 2017, è l’esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, senza vincoli di luogo e orario, previo accordo tra le parti. Ciò vuol dire che il lavoratore agile può svolgere la sua prestazione lavorativa in qualsiasi posto o momento egli ritenga opportuno. L’unico limite posto a questa modalità lavorativa è il limite massimo dell’orario lavorativo giornaliero o settimanale.

Quando è valido l’accordo di lavoro agile?

Perché un accordo di Smart Working sia valido è fondamentale che venga redatto in forma scritta. Inoltre è importante che l’accordo firmato dal lavoratore agile contenga alcune informazioni su:

  • forme di esercizio del potere direttivo;
  • gli strumenti utilizzati dal lavoratore;
  • i tempi di riposo e il diritto alla disconnessione;
  • esercizio del potere di controllo datoriale;
  • codice di condotta ( con particolare attenzione alla tutela della privacy).
firma contratto
stretta di mano

Equità nel lavoro agile!

Quando si parla di Smart Working è importante precisare che i lavoratori agili godono di pari diritti rispetto ai lavoratori “classici”. È importante ricordare che il lavoratore agile ha diritto allo stesso trattamento economico e normativo dei dipendenti che svolgono le stesse mansioni all’interno dell’azienda. Ma, soprattutto, chi lavora in smart working ha diritto di accedere e fruire delle opportunità di formazione e sviluppo di carriera al pari di chi lavora in presenza. Questo perché è certamente vero che il lavoratore agile può gestire liberamente il suo tempo di lavoro, ma ciò non sta a significare che lavori meno di un lavoratore “tradizionale”.

Salute e sicurezza sul lavoro nello smart working!

Svolgere la propria attività lavorativa in modo agile non significa svolgerla in una modalità piena di rischi. Nonostante le difficoltà dovute alle peculiarità dello smart working, la legge si è espressa in merito chiarendo alcune cose.

    • il datore di lavoro è tenuto a fornire, al lavoratore e all’RLS, un’informativa contenente tutti i rischi possibili dell’esecuzione del lavoro in modalità smart;

    • vista la variabilità del luogo di lavoro, il datore non è responsabile penalmente per i rischi  presenti nel luogo di lavoro di cui non è a conoscenza;

    • eseguire il lavoro da remoto non esime il datore dall’obbligo di formazione obbligatoria dei dipendenti in materia di salute e e sicurezza sul lavoro.

Smart working e Covid19.

lavoro agile durante il covid

Da un anno ormai l’emergenza da Covid19 ha cambiato le nostre vite e le nostre abitudini. Inevitabilmente la pandemia ha inciso profondamente sulla nostra vita lavorativa. Uno dei primi provvedimenti in merito è stato il dpcm del 1/03/20. All’art 4. si stabilisce che si può applicare la modalità di lavoro agile ad ogni rapporto di lavoro subordinato, senza necessità di accordo individuale scritto, per tutta la durata dell’emergenza. Ovviamente con il perdurare dell’emergenza è stata stabilita una scala prioritaria per l’accesso allo smart working. Il lavoro agile è sicuramente un diritto per :

  • lavoratori immunodepressi o familiari di immunodepressi;

  • lavoratori fragili;

  • genitori lavoratori.

Lo smart working è invece una priorità per i lavoratori affetti da patologie che comportano una ridotta capacità lavorativa.

Work life balance e lavoro agile!

Lavorare in modalità agile da casa ci ha fatto capire quanto possa essere piacevole e comodo non doversi recare in ufficio tutti i giorni. Tralasciando l’ultimo anno, in cui più che di smart working si è trattato di “home working”, è ormai chiaro che dotandosi delle giuste infrastrutture, ogni azienda potrebbe fare in modo che i propri dipendenti lavorino dove preferiscono piuttosto che necessariamente in ufficio. Il bisogno di trovare un equilibrio tra vita è lavoro è sempre più forte nei millennial e nella generazione Z. Lo smart working potrebbe essere il giusto strumento per i manager per rispondere al bisogno di work life balance delle generazioni future.

equilibrio vita lavoro

Iscriviti alla nostra newsletter e seguici sui social per restare aggiornato.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Diventa membro della nostra mailing list per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività direttamente nella tua casella email.

Vi siete iscritti alla newsletter di Itinera con successo!