Formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS)

 

Nel rispetto delle specifiche caratteristiche normate a livello nazionale dal Decreto Ministeriale 16/01/1997 e dagli artt. 47, 48, 49, 50 del D.lgs 81/08.

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS): di cosa si tratta?

Il testo unico  sulla sicurezza (Dlgs 81/08) ha introdotto una nuova figura obbligatoria: il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o più semplicemente RLS.

Si tratta di colui che rappresenta e tutela i diritti dei lavoratori nell’ambito della sicurezza sul lavoro all’interno delle aziende.

Più nello specifico si tratta di una figura di intermediazione e rappresentanza che deve:

  • collaborare con il datore di lavoro per l’implementazione di adeguate politiche sulla sicurezza
  • ascoltare e riferire i problemi dei dipendenti in materia
  • partecipare a tutte le riunioni periodiche sul tema
  • controllare e avere un rapporto diretto con le figure atte alla valutazione dei rischi in azienda.

Per svolgere questi compiti il Rappresentante non solo deve ricevere un’adeguata formazione di base ( seguendo un corso di almeno 32 ore), ma deve essere costantemente aggiornato sulle normative e le novità in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Per questo dovrà effettuare corsi di aggiornamento annuale, di durata variabile a seconda della dimensione aziendale.

Per le aziende fino a 50 dipendenti, il corso avrà una durata di 4 ore, per le aziende dai 50 dipendenti in poi, il corso avrà una durata di 8 ore.

Come si svolge il Corso di Formazione RLS?

Il corso prevede l’alternanza di metodi di didattica frontale con momenti di didattica partecipata e interattiva.

Il docente e i partecipanti saranno coinvolti in una sessione di dibattito e discussione orizzontale, durante la quale si confronteranno circa gli aggioranamenti normativi in materia e le novità sulla valutazione e prevenzione dei rischi nei vari settori.

I partecipanti avranno anche l’occasione di confrontarsi con esperienze di settori diversi o con rappresentanti di aziende di diversi territori.

Il programma, redatto in conformità con la normativa vigente, prevede la successione di 7 moduli, al termine di ognuno dei quali verrà effettuata una breve prova di verifica.

Questi gli argomenti dei Moduli:

La legislazione di riferimento (5 ore)

  • I principi costituzionali e civilistici in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e le Direttive Europee;
  • La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e igiene del lavoro;
  • I principali soggetti coinvolti nella prevenzione (Datore di Lavoro, SPP, RLS, medico competente, lavoratori, addetti a compiti speciali, progettisti, produttori installatori, organi di vigilanza) ed i relativi obblighi.

I concetti di pericolo e rischio (5 ore)

  • I concetti di pericolo e rischio: definizione e loro individuazione;
  • I fattori di rischio e loro valutazione;
  • Il rischio da infortuni sul lavoro;
  • Il piano degli interventi di prevenzione e i concetti generali della prevenzione (eliminazione, contenimento e protezione).

Ruolo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) (4 ore)

  • Gli aspetti normativi che regolano l’attività di rappresentante per la sicurezza;
  • Compiti, attribuzioni e competenze del RLS;
  • Le problematiche presenti nello svolgimento del ruolo, nella relazione con gli altri soggetti.

La sicurezza negli ambienti di lavoro (6 ore)

  • L’individuazione delle misure (tecniche, organizzative, procedurali) di prevenzione e protezione;
  • La sicurezza delle macchine e degli impianti:
  • Dispositivi di Protezione Individuali, la sicurezza degli ambienti di lavoro (antincendio, segnaletica, spazi a disposizione, vie di passaggio, lavori in luoghi elevati, ecc..),
  • La movimentazione manuale dei pesi e il lavoro a VDT.

I rischi negli ambienti di lavoro (4 ore)

  • Rischio da agenti chimici e da agenti cancerogeni;
  • Il rumore, le vibrazioni, il microclima e le radiazioni.
  • Il documento di valutazione dei rischi: Redazione del documento; consultazione del RLS; analisi di valutazioni aziendali di rischio e delle misure di prevenzione da adottare.

Nozioni di tecniche della comunicazione (4 ore)

  • Il concetto di formazione dei soggetti ai fini della prevenzione dai rischi ;
  • La formazione e l’informazione ;
  • Tecniche della comunicazione;le riunioni periodiche.

Quali sono i vantaggi?

Il corso verrà impostato con metodologie partecipative.

Il docente e i partecipanti saranno coinvolti in una sessione di dibattito e discussione orizzontale, durante la quale si confronteranno circa gli aggiornamenti normativi in materia e le novità sulla valutazione e prevenzione dei rischi nei vari settori. I partecipanti avranno anche l’occasione di confrontarsi con esperienze di settori diversi o con rappresentanti di aziende di diversi territori.

Tutti i docenti dei nostri corsi sono professionisti di comprovata esperienza e rispettano i requisiti previsti dal Decreto Interministeriale del 03 Marzo 2013.

L’agenzia metterà a disposizione tutte le attrezzature didattiche (es. video-proiettore, lavagna luminosa…), comprese quelle per  la prova pratica. A ciascun partecipante verrà consegnato del materiale didattico (es. blocco-notes, penna, dispense…). e le slides del corso.

Vuoi Partecipare al corso? Iscriviti subito!

E’ possibile ottenere gratuitamente questa formazione?

. Grazie, infatti, alla collaborazione con i maggiori Fondi Interprofessionali (Fondimpresa, Fapi, Foncoop, Fondartigianato etc…), la nostra agenzia è in grado di ottenere finanziamenti, in modo continuativo, per poter erogare la formazione senza alcun onere a carico del beneficiario.

Cosa si rischia in caso di mancata formazione?

In ultima istanza, il responsabile della formazione in azienda è il Datore di Lavoro. In caso di mancata formazione degli addetti alle emergenze (antincendio e primo soccorso) il datore di lavoro potrebbe essere arrestato tra 2 a 4 mesi oppure dovrà pagare un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €. Se vuoi avere una consulenza su come su come premunirti dal rischio di sanzioni, contattaci, saremmo lieti di aiutarti. (per tutti i corsi)

E’ obbligatorio eleggere un RLS in azienda?

. Ogni azienda deve eleggere un RLS interno oppure, solo per alcune aziende, è possibile scegliere un Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza Territoriale (RLST). Se vuoi avere una consulenza su come effettuare questo tipo di valutazioni, contattaci, saremo lieti di aiutarti.

Quanti RLS devono esserci all’interno di un’azienda?

Il numero dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza varia in base al numero complessivo dei dipendenti di un’azienda: un solo rappresentate per aziende fino a 200 lavoratori; tre rappresentanti per aziende da 201 a 1000 lavoratori; sei rappresentanti per aziende con oltre mille lavoratori. In quest’ultimo caso il numero di RLS solitamente è stabilito attraverso accordi interconfederali, oppure nel corso della contrattazione collettiva.
Se desideri avere una consulenza su come effettuare questo tipo di valutazioni, contattaci, saremo lieti di aiutarti.

Dopo quanto tempo potrò ricevere l’attestato?

L’attestato verrà consegnato via mail in formato digitale, al saldo della fattura. Qualora il pagamento sia stato effettuato prima dell’inizio del corso, l’attestato verrà consegnato entro 5 giorni a tutti coloro che avranno frequentato almeno il 90% di ore previste e superato la prova finale del corso.

Comunicaci le tue esigenze e richiedi un preventivo specifico!